martedì 25 gennaio 2011

LE NOMINATION ALL'OSCAR 2011

Ecco qui le nomination all'Oscar, ben 12 quelle per Il discorso del re con Colin Firth, atteso in Italia per venerdì prossimo, il 28. Tra le assenze, impossibile non notare quella di Christopher Nolan per Inception tra i migliori registi. Mentre iniziamo la discussione qui in redazione, aspettiamo i vostri commenti...

MIGLIOR FILM
Il cigno nero
The Fighter
Inception
I ragazzi stanno bene
Il discorso del re
127 Hours
The Social Network
Toy Story 3
Il grinta
Winter's Bone

MIGLIOR REGISTA
Darren Aronofsky per Il cigno nero
David O. Russell per The Fighter
Tom Hooper per Il discorso del re
David Fincher per The Social Network
Joel e Ethan Coen per Il Grinta True Grit

MIGLIOR ATTORE
Javier Bardem per Biutiful
Jeff Bridges per Il Grinta
Jesse Eisenberg per The Social Network
James Franco per 127 Hours
Colin FIrth per Il discorso del re

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA
Christian Bale per The Fighter
John Hawkes per Winter's Bone
Jeremy Renner per The Town
Mark Ruffalo per I ragazzi stanno bene
Geoffrey Rush per Il discorso del re

MIGLIOR ATTRICE
Annette Bening per I ragazzi stanno bene
Nicole Kidman per Rabbit Hole
Jennifer Lawrence per Winter's Bone
Natalie Portman per Il cigno nero
Michelle Williams per Blue Valentine

MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA
Amy Adams per The Fighter
Helena Bonham Carter per Il discorso del re
Melissa Leo per The Fighter
Hailee Steinfeld per Il Grinta
Jacki Weaver per Animal Kingdom

MIGLIOR FILM D’ANIMAZIONE
How to Train Your Dragon di Chris Sanders and Dean DeBlois
L'illusionista di Sylvain Chomet
Toy Story 3 di Lee Unkrich

ART DIRECTION
Alice in Wonderland
Harry Potter and the Deathly Hallows Part 1
Inception
Il discorso del re
Il Grinta

MIGLIOR FOTOGRAFIA
Matthew Libatique per Il cigno nero
Wally Pfister per Inception
Danny Cohen per Il discorso del re
Jeff Cronenweth per The Social Network
Roger Deakins per Il Grinta

COSTUMI
Colleen Atwood per Alice in Wonderland
Antonella Cannarozzi per Io sono l'amore
Jenny Beavan per il discorso del re
Sandy Powell per La Tempesta
Mary Zophres per il Grinta

MIGLIOR DOCUMENTARIO
Exit through the Gift Shop (Producers Distribution Agency) Banksy and Jaimie D'Cruz A Paranoid Pictures Production
Gasland Josh Fox and Trish Adlesic A Gasland Production
Inside Job (Sony Pictures Classics) Charles Ferguson and Audrey Marrs A Representational Pictures Production
Restrepo (National Geographic Entertainment) Tim Hetherington and Sebastian Junger An Outpost Films Production
Waste Land Lucy Walker and Angus Aynsley (Arthouse Films) An Almega Projects Production

MONTAGGIO
Andrew Weisblum per Il cigno nero
Pamela Martin per the Fighter
Tariq Anwar per Il discorso del re
Jon Harris per 127 Hours
Angus Wall e Kirk Baxter per The Social Network

MIGLIOR FILM STRANIERO
Biutiful, Messico
Dogtooth, Grecia
In a Better World, Danimarca
Incendies, Canada
Outside the Law (Hors-la-loi), Algeria

TRUCCO
The Way Back
The Wolfman

COLONNA SONORA
How to Train Your Dragon, John Powell
Inception, Hans Zimmer
Il discorso del re, Alexandre Desplat
127 Hours, A.R. Rahman
The Social Network, Trent Reznor and Atticus Ross

MIGLIOR CANZONE
Coming Home da Country Strong
I See the Light da Rapunzel
If I Rise da 127 Hours
We Belong Together da Toy Story 3

SUONO
Inception (Warner Bros.) Richard King
Toy Story 3 (Walt Disney) Tom Myers and Michael Silvers
Tron: Legacy (Walt Disney) Gwendolyn Yates Whittle and Addison Teague
True Grit (Paramount) Skip Lievsay and Craig Berkey
Unstoppable (20th Century Fox) Mark P. Stoeckinger

SCENEGGIATURA NON ORIGINALE
127 Hours (Fox Searchlight), Screenplay by Danny Boyle & Simon Beaufoy
The Social Network (Sony Pictures Releasing), Screenplay by Aaron Sorkin
Toy Story 3 (Walt Disney), Screenplay by Michael Arndt. Story by John Lasseter, Andrew Stanton and Lee Unkrich
True Grit (Paramount), Written for the screen by Joel Coen & Ethan Coen
Winter's Bone (Roadside Attractions), Adapted for the screen by Debra Granik & Anne Rosellini

SCENEGGIATURA ORIGINALE
Another Year (Sony Pictures Classics), Written by Mike Leigh
The Fighter (Paramount), Screenplay by Scott Silver and Paul Tamasy & Eric Johnson. Story by Keith Dorrington & Paul Tamasy & Eric Johnson
Inception (Warner Bros.), Written by Christopher Nolan
The Kids Are All Right (Focus Features), Written by Lisa Cholodenko & Stuart Blumberg
The King's Speech (The Weinstein Company), Screenplay by David Seidler

20 commenti:

Anonimo ha detto...

che Leonardo Dicaprio non sia stato candidato come miglior attore..mi ha lasciato davvero senza parole!!!!!!!!!

3T ha detto...

E Nolan, come miglior regista?

Anonimo ha detto...

E' una vergogna che Nolan non venga mai considerato dall'academy -.-

Stefano Lusardi ha detto...

Qualche commento a caldo. L’hit parade è la seguente: 12 nomination per Il discorso del re, 10 per Il grinta, 8 per The Social Network e Inception. Ovvero la classicità e l’eleganza britanniche sconfiggono (almeno per ora e, in parte in controtendenza rispetto ai Golden Globe) The Social Network, quello che, a mio avviso, non è solo il film meglio scritto, diretto e interpretato della stagione, ma anche quello che racconta meglio lo spirito dei tempi. Se da un lato fa ovviamente piacere che i Coen, dopo anni (tanto per dire, Lebowski non ebbe manco una candidatura) in cui l’Academy tendenzialmente li ha sottovalutati, ottengono una pioggia di nomination, la lista dei 10 migliori film è quella prevista. E vale la pena di notare che Toy Story 3 ha ottenuto ben 5 nomination, sceneggiatura e sonoro compresi. La lista degli attori rispecchia in buona parte quella degli Screen Actors Guild Awards, totalmente per quanto riguarda i non protagonisti e, in gran parte per i protagonisti. La variazione più curiosa è quella di Javier Bardem (che recita in spagnolo in Biutiful) al posto del grande ottantenne Robert Duvall, veramente straordinario in Get Low (dove organizza, da vivo, il suo funerale!). Le statuette, almeno per i due protagonisti Firth e Portman, dovrebbero essere garantite. Altre note a margine: interessante il duello fra i miglior film stranieri (Virzì era già fuori dalle pre-selezioni): il fresco vincitore del Golden Globe In un mondo migliore dovrà infatti vedersela con Biutiful (che rischia di vincere) e, come outsider, il notevole (da vedere) La donna che canta. Alla fine Luca Guadagnino ha avuto la sua piccola soddisfazione: nomination per i costumi di Io sono l’amore. I più bastonati? Paul Giamatti, passato dal Golden Globe a manco nomination per il suo Barney e il vecchio Clint: il suo Hereafter ha avuto sì una nomination, ma per gli effetti speciali! Per chi poi è “cattivo dentro” sono appena uscite pure le nomination dei Razzie. Spopolano Twilight: Eclipse, L’ultimo dominatore dell’aria e Sex and the City 2.

ANDREA MORANDI ha detto...

Anche a me lasciano perplesso le amnesie su Nolan, che almeno una nomination doveva averla per la regia, e su DiCaprio che in Inception davvero regala una delle migliori prove d'attore degli ultimi anni. Non notarla è prova di miopia cinematografica. Strana in effetti anche l'esclusione totale di Giamatti, mentre forse più attenzione meritava Kick-Ass. Qualche nomination in più, tipo a Andrew Garfield o a Justin Timberlake, io l'avrei data a The Social Network, per non parlare del Gordon Levitt e del Tom Hardy di Inception...

perso ha detto...

Gli Academy tendono a premiare gli attori migliori coi loro film peggiori!Basta pensare a John Wayne che lo vinse proprio con la prima versione de Il Grinta, non di sicuro la sua prova migliore. Probabilmente Di Caprio vincerà il suo Oscar tra una decina d'anni con un film mediocre, nonostante se lo sarebbe meritato praticamente per tutti i film degli ultimi sette anni (da The Aviator in poi insomma). Peccato per i non protagonisti di The Social Network, Inception o Black Swan. Nolan si dovrà accontentare del successo di culto e di incassi e forse di qualche premio minore (dubito che possa vincere come miglior film). Tra le attrici protagoniste la gara è dura e la Portman ha già vinto il Golden Globe quindi forse è meno scontato di quanto si dica il suo premio.

Antonella ha detto...

Non so per quale motivo Leo sia odiato e Christopher Nolan ignorato. L'Academy ha le sue fissazioni.
Delusione.

Alesya ha detto...

scandalosa l'esclusione di Nolan dalla nomination alla regia...ma l'academy ha meccanismi tutti suoi che vanno spesso al di là del vero merito e privilegiano altre esigenze....in fondo l'anno scorso ha vinto un film che era del 2008 e che casualmente era di argomento bellico....mah ;(

Alesya ha detto...

naturalmente anche l'esclusione di Di Caprio è qualcosa di assurdo..ma come ha detto chi mi ha preceduto l'academy adora premiare i grandi attori per i loro film peggiori per onorarne la carriere dopo averli ignorati per anni (Jeff Bridges?!Sandra Bullock?!e la lista sarebbe lunga....)

ANDREA MORANDI ha detto...

Anch'io sono d'accordo sul discorso che spesso la statuetta viene data in tempi sbagliati. Basti pensare a Paul Newman che dopo trent'anni di grandi interpretazioni venne premiato nel 1986 per Il colore dei soldi. Personalmente spero che vinca Christian Bale, da almeno cinque anni è il miglior attore americano della sua generazione. In attesa che Johnny Depp si riprenda...

soladisperata ha detto...

ma gli Oscar stanno perdendo la loro importanza?

PIETRO ha detto...

VINCERA' DAVID FINCHER E THE SOCIAL NETWORK, COLIN FIRTH E ANNETTE BENING, SUSANNE BIER E TOY STORY 3....UNICA SORPRESA SARANNO GLI ATTORI NON PROTAGONISTI...FORSE AZZARDO... JEREMY RENNER E LA SCONOSCIUTA JACKI WEAVER...DI SOLITO SE SI CONFERMA LA DOPPIETTA FILM/REGISTA DEI GOLDEN GLOBE...COME SI RICONFERMERA' I GIURATI STRAVOLGONO LE CARTE NON CONFERMANDO GLI ATTORI...DUNQUE PECCATO PER LA PORTMAN E SOPRATTUTTO PER I NON PROTAGONISTI BALE E LEO! PER FINIRE LA MIGLIOR NOMINATION E' PER DOGTOOTH...UN FILM STRANIERO GRECO BELLISSIMO E ESTREMO CON TANTO DI SEX ESPLICITO...UN PASSO AVANTI DA NON POCO!

Giacomosnaif ha detto...

Si. Sono molto perplesso e dispiaciuto per Nolan. Per quanto riguarda Di Caprio non sono stupito per niente, sono daccordo con perso, Di Caprio vincerà l'Oscar quando farà un film mediocre.... e magari anche strappalacrime. Forse meritava pure la nomination con Shutter Island. Comunque amo molto i Coen e non vedo l'ora di vedere come abbiano rifatto "Il grinta".
Sicuramente "Il Discorse del Re" si becca un bel pò di oscar minimo 7. Inoltre mi piacerebbe che The Social Network non vincesse nemmeno un Oscar e che Inception faccia il massimo.

danny ha detto...

l'assenza di nolan tra i registi e del montaggio di inception è scandalosa, irrazionale!! cmq, tra social network e il discorso del re , potrebbe spuntarla the fighter! p.s. qundo esce il numero di febbraio di ciak ? spero che ci siano servizi su il cigno nero , 127 ore e il grinta.

Antonella ha detto...

Che peccato che Cigno Nero da noi esca solo il 18 febbraio... Non vedo l'ora di vederlo!!!

Anonimo ha detto...

Spero che Inception vinca tutte le sezioni in cui è stato nominato visto che Nolan non ha avuto quelle che gli spettavano!!!!
E spero che Di Caprio si riscatti quest'altro anno,magari proprio con il film che farà con Clint!

Anonimo ha detto...

Scusate ma sono il solo a èensare che Il discorso del re sia un film sopravvalutatissimo?
Jenny

Anonimo ha detto...

Dipende dai punti di vista. Secondo me no, è solo diverso dai climax emozionali (da Hooper trattati con distacco "regale") a cui siamo abituati. E' un film di palazzo che ci prende in giro, sembra classico ma non lo è. Per il resto non candidare Nolan è sicuramente una scelta consapevolmente errata. Mi vengono in mente Scorsese, Kubrick, Hitchcock... E poi Di Caprio andava nominato, recita il film dentro la sua testa, una cosa del genere si è vista raramente (di recente con gli attori di Gondry, che poteva evitarsi il Calabrone Verde). Anche Tom Hardy, davvero, e Joseph Gordon Levitt, protagonista di una scena già cult, eccezionale, meravigliosa! Per il resto simpatizzavo per il poco scoppiettante The Town, che ho visto a venezia, e che meritava una coraggiosa menzione forse per il defunto Postlethwaite, o giù di lì. Ottimo Renner, comunque. Lo adoro.

Nicola

Alessia ha detto...

No vabbè...e Shutter Island? quel film è fantastico...per non parlare di Di Caprio...non è stato candidato nè per Shutter Island nè per Inception...che vergogna!

Jacopo Landi di Chiavenna ha detto...

Miglior film: Inception
Miglior regista: Chris Nolan
Miglior attore prot:Colin Firth
Miglior attrice prot:Natalie Portman
Miglior attore non prot:Chris Bale/ G. Rush
Miglior attrice non prot: Amy adams
Miglior sceneggiatura: Inception
Miglior film animazione: Toy Story 3
Art direction: Inception
Colonna sonora: Inception
Miglior sceneggiatura non originale: Social network