venerdì 28 gennaio 2011

INCONTRO TRA ICONE


E' in edicola da oggi il numero di Ciak di febbraio: in copertina, in esclusiva assoluta, la foto dell'incontro straordinario tra due icone cinematografiche come Robert De Niro e Carlo Verdone. Riuniti sul set per Manuale d'amore 3 i due attori hanno fatto amicizia e in due interviste si raccontano e si confrontano per Ciak. Il diario della cronaca di questo incontro lo ha fatto invece per noi il regista Giovanni Veronesi, spiegando come è riuscito a portare in Italia De Niro, dai primi timidi contatti con il divo americano fino al set romano a fianco di Michele Placido e Monica Bellucci. Eccovi un estratto: «Io sono uno che ci prova! C'ho sempre provato! Cioè voglio dire che quando tutti dicono che una cosa è impossibile io ci provo lo stesso. E così è andata anche con De Niro, contattato tramite un amico. Gli ho spedito la sceneggiatura a cui stavo lavorando e dopo un mesetto...». Oltre al servizio sull'incontro De Niro - Verdone su Ciak trovate anche la lezione di cinema di Danny Boyle con il suo 127 ore, il dietro le quinte de Il cigno nero e il set di Biutiful con Javier Bardem.

15 commenti:

perso ha detto...

Non è bello avere pregiudizi, ma non mi sembra promettere molto De Niro diretto da Veronesi. Ma perché De Niro si sta specializzando in queste commediucce e non torna a fare qualcosa di decente?

Anonimo ha detto...

... questo mese l'uscita in edicola è stata puntuale. speriamo bene...

carlo

Anonimo ha detto...

Copertina italiana, non mi piace, sorry.
Devo dire la verità, non ne posso più dei film italiani.

Andromaca ha detto...

Uscita puntualissima anche da me.

Cristian ha detto...

A me dell'uscita puntuale non interessa niente! Preferirei 5-10 giorni di ritardo, ma un bel servizio sulle nomination agli Oscar. Invece niente: la rivista più importante di cinema in Italia non parla del premio cinematografico più importante al mondo e probabilmente non ne parlerà nemmeno nel prossimo numero, visto che gli Oscar saranno assegnati il 27/2. E tutto questo per ragioni esclusivamente commerciali: è più importante essere in edicola puntuali che fare servizi interessanti! Che tristezza! Il blog potrebbe rimediare in parte a questa gravissima mancanza, ma a parte 2 commenti striminziti di Lusardi e Morandi, il nulla! Nemmeno la Detassis si degna di scrivere un commento sulle nomination sul suo (?) blog. Continuerò ad acquistare Ciak, ma sono sempre più deluso.

Anonimo ha detto...

Cristian ci sono dei tempi tecnici che non possono essere superati, il numero lo chiudono almeno una decina di giorni prima che arrivi in edicola.. ed essendo uscito il 28 (a soli 3 giorni dalle nomination) era impossibile! come sarà impossibile che sul prossimo numero ci saranno i risultati degli oscar (che mi sembra si terranno il 27 sera quindi in concomitanza con l'uscita di Ciak).. se parli dei contenuti online mi sembra che Piera Detassis abbia pubblicato le candidature il giorno stesso.. quindi io preferisco una rivista che rispetta i tempi (uscita il 28 ad esempio) e che mi dia tutti gli articoli di approfondimento (sempre in anteprima) sui film del mese successivo.. per le notizie sugli oscar non vedo che serva averle sul giornale subito.. tanto le avrai già lette online!
Forse ci vorrebbe un sito online per Ciak sul modello di quello di Best Movie, aggiornato in tempo reale.. perchè secondo me il web deve contenere le notizie aggiornatissime e il cartaceo gli approfondimenti!

Anonimo ha detto...

sarà invece interessante vedere cosa succederà, quest'anno, per avere l'indice dell'annata 2010.

lo scorso anno arrivò puntualmente a febbraio, ma solo in pdf.

ora siamo a febbraio e non si muove foglia... che la detassis abbia intenzione di fare orecchie di mercante?

carlo

Anonimo ha detto...

Carlo io mi chiedo se tu ciak lo leggi oppure guardi le figure.... nel numero appena uscito c'è scritto che l'indice è in arrivo il 1 marzo in pdf sul sito come l'anno scorso. Pagina 3 in basso a destra in rosso.

Anonimo ha detto...

@anonimo a volte guardo le figure, a volte leggo. a volte faccio entrambe le cose e a volte non ne faccio nessuna.

grazie per la segnalazione. quella davvero me l'ero persa...

carlo

Cristian ha detto...

Mi rendo conto che quello di rimandare un'uscita sia un'utopia. Però come dici tu, anonimo, il sito dovrebbe colmare queste mancanze e non parlo tanto di notizie, quanto di commenti ed approfondimenti: notizie come le nomination agli Oscar le trovo ovunque sul web, i commenti dei giornalisti di Ciak no! Quindi se per motivi tecnici non possono essere inseriti sulla rivista, che almeno li mettano qui! Anche quanche recensione (diversa da quelle pubblicate sul cartaceo) sarebbe molto gradita.

Tullia ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Tullia ha detto...

io penso che una rivista come ciak debba avere una sua pagina web completa sempre aggiornata alle ultime novità e dove i giornalisti possano dare i loro commenti a caldo sulle news e comunicare con i lettori; e non un blog per altro molto semplice.

Anonimo ha detto...

Ecco in questi termini (l'ultimo post di Cristian e quello di Tullia) sono d'accordo anche io (l'anonimo che ha commentato al primo post di Cristian).. a Ciak manca un sito UFFICIALE curato dalla redazione (o da una redazione web) e come tutti sappiamo.. internet è il futuro (ormai il presente)

Daniele

Anonimo ha detto...

In realtà a me non importa molto di un sito web ben fatto, vorrei che Ciak tornasse come era una volta, specialmente negli anni dal 1998 al 2008. Era molto più approfondito, c'erano foto bellissime, tante rubriche interessanti, tanti allegati (come scordare la collezione di libri sulle 100 star i 100 capolavori, quelli sui generi, sugli oscar,su Tarantino, sulla grande Hollywood) erano bellissimi, poi i poster, i mini ciak (ad esempio quelli su Leonardo Di Caprio, su Johnny Depp, Julia Roberts). Su internet di aritcoli ed opinioni ne trovo a bizzeffe, infece la bellezza di avere lubri, poster e un bel giornale approfondito di cinema tutto da collezionare, internet non me la da. Ah già e poi una volta c'era anche l'indice cartaceo, ora dobbiamo stamparcelo da soli o tenerlo sul pc...
In compenso però il prezzo è aumentato. Una volta era molto più economico e c'era molta più qualità: che è successo??

Anonimo ha detto...

Vogliamo un Ciak più coraggioso!