mercoledì 14 ottobre 2009

ANTEPRIMA: Avatar, il ritorno di Cameron




Lo avevamo lasciato sul palco degli Oscar con le undici statuette vinte da Titanic ormai dodici anni fa e ora James Cameron finalmente ritorna dietro la macchina da presa con l'attesissimo Avatar, che vi raccontiamo in anteprima su Ciak di ottobre dopo averne visto una parte, di ventiquattro minuti. Il film arriverà nelle sale il 18 dicembre portandoci in un altro mondo, il pianeta Pandora, dove gli indigeni vivono in armonia con la natura, sempre più minacciata dagli uomini. Immagini tridimensionali, effetti inediti e mirabolanti per quello che si annuncia come un evento destinato a segnare l'entrata in una nuova era cinematografica. «Ma se all'epoca di Titanic - ha raccontato Cameron a Ciak - tutti scommettevano contro di me e ho dovuto dimostrare con il mio lavoro che si sbagliavano, ora tutti scommettono su di me e questo un po' mi preoccupa». E voi cosa ne pensate? Aspettate Avatar? Siete dei fan Cameron?
Sul numero di ottobre di Ciak, oltre a Avatar e al pocket allegato con tutti i film che potrete vedere al Festival di Roma, trovate anche l'analisi del nuovo fenomeno District 9 , i bastardi senza gloria di Tarantino e la lezione di cinema dell'irresistibile Judd Apatow.

10 commenti:

pilloledicinema ha detto...

Però la recensione di Bastardi senza gloria di Tarantino è troppo breve e senza manco una foto del film!
A proposito del pocket allegato con tutti i film che potrete vedere al Festival di Roma, non c'è proprio modo di recuperarlo da parte di un abbonato al quale non è mai arrivato?

yesxjud ha detto...

Per quanto la regola del condizionale sia spesso esatta quando si parli di opere non ancora visionate, credo che cameroun come regista e soprattutto come pionere di esperienze capovolgenti meriti una totale fiducia a prescindere. Il film di Tarantino l'ho visto ed è indubbiamente notevole: prende il nome da un film italiano degli anni 70 di Castellari...ottimo Tarantino..forse prolisso in alcuni punti ...assolutamente poeta in altri...fantastico il nazista Christoph Waltz...che tra l'altro parla 4 lingue tra cui anche abb bene l'italiano...non so se il suo milgior film ma sicuramente alla sua altezza...alcune sconnessioni nella sceneggiature risollevate dalla bellezza e dal coinvolgimento del prodotto finale.
District 9 devo ancora vederlo e per quanto riguarda Apatow...le sue ultime commedia tra cui ricordo con immutato terrore Zohan non le trovo assolutamente divertenti e quindi per me impossibile comprendere il successo di questo Signore, a meno che l'unica spiegazione sia che Apatow è la mente comica che questa società si merita....battute di livello infimo e umorismo da taverna popolare...

Andromaca ha detto...

Magari vedessimo il film di Cameron a dicembre! :-/

Anonimo ha detto...

Perché magari? Esce il 18 dicembre, si sa già... io sicuramente non vado a vederlo perchè non mi attira per nulla

Anonimo ha detto...

Avatar secondo me finisce come Abyss. non c'è nemmeno un divo manco un attore famoso, ma chi lo vede? Io no grazie

Mathevel ha detto...

Cameron mi è sempre piaciuto e credo che Avatar lascerà il segno. Sono davvero curiosa di vederlo anche se trovo il 3D un tantino scomodo con gli occhiali che già porto... Ma sopporterò con gioia!

Volevo aggiungere che sono abbonata a Ciak da ormai 10 anni e non ho mai ricevuto insieme alla rivista i pocket delle mostre del cinema. Invece quello, a parer mio, meno interessante dei 100 dvd arriva sempre. Non che mi sia indispensabile, certo, però è seccante...

Giulia ha detto...

Salve, io dopo 10 anni di acquisto di ciak in edicola, mi sono abbonata per il primo anno e devo dire che è veramente deludente non ricevere in allegato il pocket dedicato alla festa di Roma....

Anonimo ha detto...

com'è la visibilità nella sala santa cecilia?
io ho trovato i bilietti per parnassus ma sono scontati per ridotta visibilità...la signorina dice che ho davanti la balaustra ma pensate che riuscirò a vedere qualcosa? mi dispiacerebbe aver speso 18 euro per non vedere nulla.....

Kathryn Merteuil ha detto...

Nemmeno io ho ricevuto il pocket.. ci tenevo tantissimo..
A parte questo, penso che Cameron abbia già iniziato l'eta dell'oro degli effetti speciali girando "Titanic". Credo che Avatar sia una scommessa vincente. A prescindere dal fatto che non ci siano attori "famosi" (mi riferisco a chi, in un commento, ha scritto che non vedrà il film per questo motivo.. e comunque da quel che ne so, c'è Sigourney Weaver, tanto di cappello per il suo talento lontano dai red carpet e dalle riviste).. andrò sicuramente a vederlo perché credo (e spero) nell'innovazione del cinema 3D.

Anonimo ha detto...

direttore, dopo la divina meryl streep se il prossimo anno riesce a portare a Roma il bravissimo/bellissimo Johnny Depp, penso che si potrà anche proporre di farla SANTA!!!