sabato 27 novembre 2010

I 25 FILM DEGLI ANNI ZERO


Avete votato in tantissimi, con lettere e mail arrivate in redazione da qualsiasi parte d'Italia e con un entusiasmo davvero incredibile: alla fine, dopo lo spoglio di oltre tremila voti, sul numero di dicembre di Ciak in edicola da oggi trovate finalmente i 25 film più belli degli Anni Zero secondo voi lettori: primo posto assoluto a Quentin Tarantino e Kill Bill ma il vero emblema della cinematografia dei primi dieci anni del Duemila è il grande Eastwood, che piazza ben tre pellicole: Gran Torino, Million Dollar Baby e Mystic River. Da notare che nei 25 non c'è Harry Potter, che c'è un solo italiano, Gomorra di Matteo Garrone, e che Christopher Nolan mette Inception al secondo posto davanti a Il gladiatore e arriva anche sesto con Il cavaliere oscuro. Altre sorprese? Woody Allen con Match Point, il Big Fish di Tim Burton e il cult assoluto Se mi lasci ti cancello di Michel Gondry. Che ne pensate? Siete soddisfatti o secondo voi rimane fuori qualche capolavoro?

36 commenti:

Anonimo ha detto...

Io sono contro Up, non merita i 25..meglio Ratatouille
Katua

Paint_Horse ha detto...

Vorrei sapere se in qualche numero si parlerà di "Due Date", in Italia "Parto col folle".

simonsiren ha detto...

Non c'è David Lynch? Mulholland Drive al primo posto ci stava benissimo... E poi non c'è neanche Almodòvar...

Anonimo ha detto...

Assolutamente manca Mulholland Drive!!! Sono molto felice di apprendere che Se mi lasci ti cancello viene così apprezzato... è un peccato che un film così bello sia passato inosservato quando è uscito.
Sara

danny ha detto...

i nomi dei 25 vincitori del sondaggio "25 film preferiti di questi Anni Zero" saranno pubblicati sul numero di dicembre?

Anonimo ha detto...

Danny,
i nomi dei vincitori sono su Ciak di dicembre in edicola. Ricordiamo anche che c'è tempo fino al 14 dicembre per recensire The Social Network e vincere un'agenda gadget del film di Fincher.
La redazione

Anonimo ha detto...

Per Paint Horse:
sul numero di gennaio dei 100 film del 2011 si parlerà di Due Date con Robert Downey Jr

stanzedicinema ha detto...

Troppe assenze. Non c'è nulla che non sia mainstream, a parte forse Gondry e Von Donnersmark.
Gli unici di produzione non americana mi sembrano proprio Gomorra e Le vite degli altri.
E il resto del mondo?
Almodovar, Von Trier, Wong Kar Wai, Kim Ki Duk, Cronenberg, Audiard, Sorrentino, Haneke?
Sono tutti irrilevanti. Hanno lavorato per nulla...
E vogliamo parlare di Marco Bellochio? Che di ha regalato negli ultimi 10 anni una serie di capolavori formidabili?
E l'animazione sublime di Miyazaki?
E Lynch dov'è finito? E Paul Thomas Anderson e Spike Lee?
Mah, mi sembra una classifica molto discutibile. Un po' con i paraocchi. Quando esce CIAK anche a Como, leggerò meglio l'articolo.
Marco

Anonimo ha detto...

Marco,
la classifica è frutto di tremila voti mandati dai lettori alla redazione, quindi ovviamente ci sono delle assenze...alcuni come Mullholland Drive di Lynch e La 25 ora di Spike Lee sono rimasti fuori per un pugno di voti.
La redazione

Anonimo ha detto...

nuova uscita "virtuale" - anche questo mese - sia per ciak sia per best movie.

entrambi annunciati in edicola per sabato 27 novembre, non sono ancora approdati nelle edicole di torino.

l'attesa continua (e la sensazione di essere presi in giro pure...)

carlo

Anonimo ha detto...

Carlo,
a Milano Ciak è già in edicola....preso stamattina
Katua

Andromaca ha detto...

Anche a Foligno (PG)

Anonimo ha detto...

Carlo a Roma è uscito Sabato 27 come annunciato e lo stesso vale per Best Movie.. anche se è un po' che non uscivano al day one ;)

Anonimo ha detto...

Un saluto all'immenso Mario monicelli..un maestro di vita e di cinema..grazie per averci fatto sognare con Opere che rimarranno per sempre nella storia..
Emiliano

stanzedicinema ha detto...

A La Redazione.
Ogni classifica è un gioco. E quando giocano assieme 3000 persone è evidente che prevalga il gusto medio. Un po' come succede agli Oscar.
Io segnalavo solo illustri assenti. Qualcuno davvero troppo illustre...
Ho partecipato e continuo a partecipare anch'io al gioco!

Per questo spero che accanto alla classifica dei lettori, su CIAK in edicola, ci sia anche quella della redazione, magari dei colleghi critici e pure, perchè no, quella dei blogger.
E' giusto riferire il risultato di un sondaggio tra lettori, ma per capire davvero cosa resterà di questi anni 2000 non mi accontento solo di quello...
Un caro saluto alla Detassis ed a tutti voi!
Marco Albanese

Anonimo ha detto...

a me non piace Kill Bill ammetto che è un filmone ma no il primo di questo decennio...

-Jack

Paint_Horse ha detto...

Grazie :)

Anonimo ha detto...

Non ho visto tutti i film dell'elenco presentato su Ciak, quindi il mio parere è parziale, ma sono convinta che, per quanto possa piacere o non piacere, la serie di Harry Potter abbia caratterizzato con la sua presenza costante tutto il decennio.

djfafa ha detto...

ma come mai quelli che sono abbonati alla rivista e hanno pagato prima, la ricevono sempre in ritardo??? la settimana scorsa ho aspettato 10 giorni dopo l'uscita in edicola, (non credo sia normale) e non mi è successo una sola volta.

Anonimo ha detto...

è il tempo delle poste.. è per questo motivo che non mi sono mai abbonato a nessuna rivista sebbene offrano un notevole sconto!

Lucia ha detto...

Ciao a tutti!
Sinceramente non capisco le critiche verso le grandi assenze dalla classifica; essa è il risultato del gusto medio di chi va al cinema.
Purtroppo è il gusto dello spettatore medio che di solito si accontenta di vedere al cinema i film più pubblicizzati e non magari quelli che meritano davvero.
A volte mi chiedo perchè ci sia questa enorme distanza tra la critica e il gusto dell'italiano medio; qual è il motivo di questo distacco abissale. Io adoro il cinema, sono una di quelle persone che spesso deve cercare un cinema per trovare il film che cerca (come è successo questo autunno per Porco ROsso), ma spesso i film tanto acclamati dalla critica spesso li trovo noiosi, cervellotici e senza un vero "sentimento".
Non è che la critica cerchi apposta di creare distanza con il pubblico? Mi sbaglio?

Grazie
Lucia

Ho voglia di cinema ha detto...

Anche io trovo Harry Potter un grande assente, perché è la prima volta che una saga così lunga regga nell'arco di 10 anni senza ridurre i suoi incassi, anzi incrementandoli. Ovviamente i film non si giudicano in base agli incassi, tuttavia la domanda di Ciak era sui film che hanno segnato il decennio e non sui migliori film del decennio

Anonimo ha detto...

Grazie :)

Anonimo ha detto...

Non sapevo che il primo decennio di questo nuovo secolo durasse in realtà undici anni, dal 2000 (Il gladiatore) al 2010 (Inception)...

Anonimo ha detto...

The Tourist: ho letto le recensioni americane del film fatte dai vari critici cinematografici, praticamente è stato massacrato, ne avessi trovata una buona, però cosa che molte volte succede, pare che il pubblico che ha già visto il film in America, su i vari profili facebook del film , dicono diversamente, che è un bel film, c'è gente che dice che è molto sexy, altri che sarà un ottimo film per le feste.
Insomma vedremo come verrà accolto in Europa, dove forse secondo me sarà apprezzato di più.
Sara

Perso ha detto...

Sono rimasto alquanto stupito dall'ultimo numero di Ciak che dedica ben 7 pagine a Natale in Sudafrica. Capisco che dietro ci siano esigenze di marketing, ma trovo che sia fuori luogo parlare di un prodotto simile, cioè rivolto solo a chi al cinema ci va una volta all'anno, in una rivista per appassionati di cinema, cioè chi il cinema lo ama e lo frequenta. Semplicemente fuori luogo perchè ne parlano già in tanti e in contesti non-cinematografici proprio perchè di cinematografico non ha nulla! Quindi va bene parlarne nei talk show, ma su una rivista cinematografica lo trovo assurdo! Francamente non credo che i lettori di Ciak leggeranno quell'articolo, o mi sbaglio?

Anonimo ha detto...

Io quell'articolo non l'ho letto e non lo farò. non vedo cosa ci sia da dire su un film fatto solo di volgarità che si continua a spacciare come nuova commedia all'italina...poveri noi..
Ho letto sui giornali della bella figura fatta alla conferenza stampa di The Tourist sulla scena della doccia. Ma insomma, chi è che racconta balle? il regista in conferenza stampa o Ciak?
Sara M.

Anonimo ha detto...

Sarebbe più giusto che i premi per chi risponde ai sondaggi fossero sorteggiati, non assegnati ai 25 più veloci. I poveri abbonati sono così tagliati fuori, come chi abita in zone dove Ciak arriva qualche gorno dopo.

Jacopo Landi di Chiavenna ha detto...

X LA REDAZIONE:

Ho appena ricevuto l'agenda di "The social Network" con dedica della direttrice.

Volevo sapere se era per la lista dei 25 film oppure se era per la recensione stessa del film di Fincher.

Cordiali Saluti
Jacopo Landi di Chiavenna

AmosGitai ha detto...

Salve,
nell'augurarti Buon Natale vorrei invitarti a far parte di una giuria "virtuale" per l'assegnazione del premio di una delle categorie dei miei CINEMAeVIAGGI AWARDS 2009 che decretano i migliori film dell'anno.
Sto invitando tutti i blogger che trattano cinema, anche marginalmente, a votare tre film in ordine di preferenza.
Se fossi interessato, trovi le (brevi) istruzioni ed il form per votare a questo indirizzo:
VOTAZIONI CINEMAeVIAGGI 2010 AWARDS - PREMIO CRITICA BLOGGERS
Ti ringrazio da subito e di nuovo… Buon Natale!
AmosGitai
(((CINEMAeVIAGGI)))

Anonimo ha detto...

Salve,
per l'elenco dei film degli anni zero ...
Kill Bill ... non lo metterei forse Bastards senza gloria anche se dopo Pulp Fiction nessun altro film che ha fatto mi ha entusiasmato. Lo stesso Kill Bill 1 e 2, mi ha un poco annoiato. Questo perché non ritengo che Le Iene e Pulp Fiction fossero dei bellissimi film per via della sola regia, intendo per le inquadrature o per le trovate (come la valigetta che illumina il viso di chi la apre, come nelle Anime di Lupin), credo che il segreto stesse nel fatto che entrambi quei film li aveva scritti con Roger Avary, ed anche i dialoghi avevano una magia di perfezione assoluta anche sonora. Dopo Avary, si è persa quell'armonia, immagine-suono, che per me ne avevano fatto di entrambi dei capolavori.
Inception neppure, direi che il Cavaliere Oscuro lo batte di sette lunghezze. Io addirittura penso che avrebbe dovuto vincere l'oscar come miglior film e che non lo abbia potuto vincere solo perché parlava di un Supereroe da fumetto ... errore perché il film era una personalissima costruzione di mondo, che ne faceva un film completo, da tutti i punti di vista. ecco perché Inception mi ha deluso, speravo in un balzo in avanti, non in un passo indietro Christopher Nolan è come M. Night Shyamalan, un regista che ha costruito nel corso dei suoi film una sorta di parabola a costruzione di un mondo, di un modo di vedere le cose, è un regista pieno titolo, perché anche autore, non tanto nell'eccezione di sceneggiatore, ma di capacità di creare il mondo dei suoi personaggi, con la sua versione della realtà. Mi piacciono i registi che ti dicono come stanno le cose!

Anonimo ha detto...

Million Dollar Baby: capolavoro. Non si può dire altro. Clint è un altro regista autore che però a differenza di Nolan è solito immergersi nella realtà che tutti possiamo affrontare giornalmente, anche se non americani. Forse il suo ultimo film con Matt Damon, in cui si parla di premonizioni potrebbe sembrare che cambi registro, ma non avendolo ancora visto non ne sono certa.
La compagnia dell'anello ... non l'ho visto problemi personali ... e poi in tv non ce l'ho fatta ......
Avatar: dal punto di vista dell'immagine capolavoro. Sulla sceneggiatura avrei qualche dubbio. Mi sembra un poco bidimensionale. Ma ha il pregio di commuovere lo stesso, anche se non è per niente originale. Sono combattuta, anche perché il fatto che una trama così poco tridimensionale, poco profonda, alla fine abbia però ottenuto un successo incredibile grazie all'immagine ... mi inquietami rammarica un poco. Cmq ho comprato il blu ray e godo enormemente nel rivederlo anche se non in tre D, a riprova che le immagini sono in tre D anche senza il 3D.
Moulin Rouge: sì, anche se Juliet+Romeo e Ballroom sono a mio parere superiori.
Donnie Darko: assolutamente Sì!!!! bellissimo amarissimo, colonna sonora che mette i brividi, dove c'è un brano dei Church che io ho sempre amato e che quando nella sala buia ha risuonato mi sono detta: ok anche se fosse un film orrendo gli dò comunque un sette. Alla fine si è preso un bel 9! anche se io non amo i voti ... preferisco le Top five.
Il pianista non visto faccio fatica a vedere i film sull'olocausto ..... troppa angoscia ... ma prima o poi rimedierò ... solo che dopo Anna Frank, la Scelta di Sophie ..... credetemi ...... è difficile ....
Into the Wild: Sì. Poetico, con la musica del cantante dei Pearl Jam. Film struggente, filosofico, che però non sancisce un giusto sbagliato. Perché decidere che una scelta di vita sia giusta o sbagliata è arduo, se non addirittura impossibile.

Anonimo ha detto...

Brokeback Mountain: non visto ..... eh, ma allora!!! eh rimedierò .....
The Departed: capolavoro!!! è un finto remake! perché anche se addirittura ci sono location ed inquadrature identiche all'originale di Hong Kong, e la storia è pressoché identica, ecco che capiamo come sia importante il modo di raccontare le storie! più che le storie in sè. Altra colonna sonora da applauso.
Up: non l'ho visto :( però il vecchietto con il boyscout .. obeso come me ... mi attirava ... anche se spero in MegaMind!!! che andrò a vedere domani ....
Match Point: è purtroppo un capolavoro. Dico purtroppo perché la morale è sempre quella fai merenda con ... è terribile. E non si ride, a differenza di altri film senza speranza di Woody, ma che almeno la prendevano con filosofia.
Le vite degli altri: non l'ho visto perché non mi attirava ..... recupererò visto che lo avete messo in lizza ....
Se mi lasci ti cancello: non visto, perché mi angosciava ... le storie d'amore che finiscono ..... Mi piacciono i film struggenti, questo ... non mi sembrava struggente, struggente è Carlito's Way .... 
Big FIsh: non visto e poi un mio collega mi disse che non era bellomah ....
Gran Torino: non visto ..... non picchiatemi, ma non riesco ad andare al cinema quanto vorrei ...
Mystic River: visto!!! amarissimo ... però è di Clint lo voto per numero.
Wall-E: non visto ..... non amo quando ci sono i bestiolini o simili che soffrono finisce bene?
Gomorra: visto sulla rai. Duro.
Bastardi senza gloria: al posto di Kill Bill.
Pirati dei Caraibi: bellissimo, anche se della Disney. Gli altri due schifo ... spero nel prologo
Non è un Paese per vecchi: non visto ..... finisco così.

Anonimo ha detto...

I capolavori del 2000 per me sono anche questi:
In the Mood for Love +Totoro (è uscito in Italia l'anno scorso) +Wonder Boys+Faccia di Picasso+Charlie Bartlett+Fatti Strafatti e Strafighe+Chopper+Dog Soldiers+Shaun of the Dead+Hot Fuzz+The Skeleton Key+V per vendetta (perché dopo tutto è contro le ingiustizie)+300 (comunque, anche se il fumetto era altro …)+The Jacket+La macchia umana+(forse) sette anime+Come dio comanda
A Scanner Darkly - Un oscuro scrutare+Nemico Pubblico - Public Enemies (per la regia)+Juno+Paranoid Park+Quando l'amore brucia l'anima+X-men tutti+Il favoloso mondo di Amelie+Lilo & Stitch
Wallace & Gromit - La maledizione del coniglio mannaro+Gli incredibili + il corto+Kung Fu Panda+Il castello errante di Howl+Underworld 1 e 2+Tu la conosci Claudia? (per la parte di Ottavia Piccolo)
Kung Fusion (per il doppiaggio)+Lavorare con lentezza (per il bacio che dà la Pandolfi)+Tutta la vita davanti+Ferro 3+Oasis+Monster's Ball
Ne ho dimenticato sicuramente qualcuno ....
ciao.
MN

Anonimo ha detto...

Il nuovo numero esce domani?

Anonimo ha detto...

Manca 2046. E Gomorra ha coinvolto il pubblico in maniera trasversale ma davvero troppo sofisticata. Comunque, in linea di massima, va benissimo così.