venerdì 21 agosto 2009

La recensione: FA' LA COSA SBAGLIATA











Magari è inutile farlo uscire ad agosto (il 28), quando il botteghino langue anche per i (pochi) blockbuster, eppure Fa' la cosa sbagliata (The wackness, in originale) è uno di quei film strani e ambiziosi che vale la pena scoprire per una serata fuori schema.
Siamo nella New York del 1994, domina l'hip hop (sullo sfondo il primo rap e l'ultimo Lou Reed), Rudolph Giuliani lancia la tolleranza zero, ci sono ancora le Torri Gemelle e le musicassette, non ancora i cellulari. Josh Peck, studente derpresso appena diplomato e alle soglie del college, vende cannabis e assortimenti d'erba in un carretto da gelati (mai nessuno che chieda un cono) e si confida solo con l'analista tardohippy (Ben Kingsley) tutto droga, sesso e crisi di mezza età. Facendosi pagare in marijuana, l'anziano consiglia al giovane di mollare lo Xanax e darsi da fare con le ragazze, ma non calcola che l'oggetto del desiderio del ragazzo è la sua figliastra, (Famke Janssen) peraltro assai esperta. Il film è recitato con un certo genio dai due protagonisti, strafatti al punto che anche il ritmo delle immagini è rallentato, rarefatto, liquido. Due spiriti inadeguati si incontrano al declino dell'era felice sesso, droga e rock'n'roll e la lucida disperazione del vecchio insegna all'altro a sopravvivere, nonostante tutto. Così, alle immagini porno consumate da Kingsley risponde, per fortuna, quella prima volta di Josh, timida, impacciata, sensualissima. Semplicemente romantica, in tanto buio.

5 commenti:

Anonimo ha detto...

Non ne ho mai sentito parlare prima ma mi ha incuriosito... che nostalgia delle cassette, quell'immagine mi ha fatto voglia di walkmen.....
GeR

Anonimo ha detto...

Gentile Direttore,
Lei spacca.

Sono arrivato a tale conclusione dopo aver visto la nuova intestazione del Suo blog.

Distinti saluti,
C.

P.S. Ne avevo già la convinzione, ma adesso ne sono assolutamente certo.

arwenlynch ha detto...

una trama davvero interessante, cercherò di vederlo ^^

perso già di suo ha detto...

Il film è bello, peccato ke abbia avuto così poca visibilità (non ho trovato nulla nemmeno su ciak a riguardo, il che è molto grave!)

Anonimo ha detto...

La figliastra di Kingsley nel film è interpretata dalla brava e deliziosa Olivia Thirby e non Famke Janssen che interpreta la moglie di sir Ben Kingsley.Per il resto concordo che sia un bel film.