domenica 26 aprile 2009

Il premio: MERYL STREEP


La notizia l’abbiamo data qualche giorno fa: alla quarta edizione del Festival internazionale del film di Roma, dal 15 al 23 ottobre prossimo, il Marc'Aurelio d'oro alla carriera andrà, dopo Al Pacino che abbiamo premiato l’anno scorso, a Meryl Streep. Non ricordo un film in cui non mi sia piaciuta Meryl, e poterla avere a Roma è un grande sogno che si realizza. Pensavamo fosse difficile, forse impossibile e invece ha detto sì in poche ore e senza richieste da star. Fantastica. E allora giochiamo con la lista dei suoi film migliori, o di quelli che semplicemente piacciono a noi. Io direi Kramer contro Kramer, I ponti di Madison County, La scelta di Sophie, Silkwood, La mia Africa ma anche The Hours (nella foto), Il diavolo veste Prada e Mamma mia!. Questi ultimi tre non sono film che metterei in cima ai miei piaceri forti, ma lei... lei è sublime. Adesso tocca a voi, scrivetemi il film (o i film) in cui avete amato di più la grande Meryl.

14 commenti:

Anonimo ha detto...

Io voglio ricordare la Streep ne Il cacciatore di Michael Cimino, mi ha sempre colpito perché a quel tempo lei stava con John Cazale che stava morendo di cancro. Ogni volta che guardo quel film non posso non pensare a lei che recita con la morte nel cuore a fianco di Cazale.
Andrea M.

Anonimo ha detto...

I ponti di Madison County, in cui era Francesca, casalinga disperata al bivio tra l'amore e la fedeltà...
Tina

Mario Scafidi ha detto...

D'accordo con la sua classifica, eccezion fatta per Mamma Mia!, forse l'unico film in cui Meryl Streep non mi è piaciuta (il ruolo era sbagliato, irritante); ricorderei ancora il terribile (ma bello) Un grido nella notte e l'eccellente performance nel mal riuscito La Casa degli Spiriti.

Anonimo ha detto...

Ma come si fa a scegliere...lei è LA MERYL!!!!!

L'unica in grado di tarsformare la mediocrità in qualcosa di divertente facendolo diventare un caso o addirittura un cult!E 3 volte su 5 viene pure nominata!!!

Per me è davvero impossibile scegliere, è come quando si chiede ad un bambino "ma vuoi più bene al papà o alla mamma???"Impossibile!!!!

In The Hours quando è in cucina e dopo aver separato il tuorlo dall'albume(no ma avete mai provato a farlo come lei????) e segue quel pianto di dolore, beh..è devastazione!
E in DOUBT offre un'interpretazione gotica e glaciale da standing ovation, avevo i brividi!

Poi i suoi accenti famosi, cioè nel film di Eastwood è da tutta da coccolare!!!!

In Kramer vs Kramer la scena nel bar e quel finale in ascensore..dio mio....

E tutto il filone commedia, da SHE'S DEVIL a LA MORTE TI FA BELLA fino ai recenti MAMMA MIA e IL DIAVOLO VESTE PRADA ci dimostar come solo lei può essere e fare certe cose.Meryl è Meryl, unica ed inimitabile.

Beps

Anonimo ha detto...

Ne La mia africa, la sua voce fuori campo quando dice: "Io mi ricorderò sempre dell'Africa, ma l'Africa si ricorderà di me?"
Anna

Anonimo ha detto...

Ma Cartoline dall'inferno dove lo mettete? Fantastica lì...un film purtroppo dimenticatisimo

Giulia ha detto...

I ponti di Madison County... che emozione!

pilloledicinema ha detto...

Forse sarà uno dei tanti ma a me è piaciuta molto anche ne "Il dubbio" che fino a qualche mese fa era al cinema.
Sicuramente è una delle attrici più brave e di talento della storia del cinema. Il mio fil preferito con lei?
"I ponti di Madison County" dove l' ho adorata, ma anche "La morte ti fa bella" è un film che senza di lei probabilmente non rivedrei così tante volte. Veramente eccezionale

Daddun ha detto...

La mia classifica: La scelta di Sophie; La mia Africa; Il diavolo veste Prada; Kramer contro Kramer e poi tutti gli altri! La Streep è il cinema moderno ed anche quando il film che interpreta non è dei migliori riesce sempre a distingurasi! Complimenti per la scelta!!! Ale

Paola ha detto...

Ottima scelta per il premio Marc'Aurelio!
Io ricordo ancora i brividi provati nel vedere la sua interpretazione in "La scelta di Sophie", che metterei davvero al primo posto.
Poi eccelsa anche ne "Il cacciatore", "I ponti di Madison County", "Kramer contro Kramer", fino al recente "Il Dubbio".
Seppure in ruoli più leggeri, per me sono indimenticabili anche la Miranda de "Il diavolo veste Prada" e la Donna di "Mamma Mia!", così come più indetro negli anni l'avevo apprezzata moltissimo, seppur con interpretazioni magari un filino minori, in "La morte ti fa bella" e "She-Devil", o nel più recente "Prime".
Notevoli a mio parere anche le sue interpretazioni negli impegnati "Rendition", "Leoni per agnelli" e "The Manchurian Candidate".
Insomma....Meryl è Meryl...unica...

Anonimo ha detto...

bravissima in il dubbio eccezionale in la mia africa
cattiva in il diavolo veste prada
meryl streep è brava in ogni film che fa me la ricordo anche in il cacciatore, mamma mia, la scelta di sophie, kramer contro kramer.
meryl streep è pur sempre meryl streep

Silvia ha detto...

Io voto per "The Hours"...

Anonimo ha detto...

bravissima, ma non la più brava. quasi sempre eccellente, ma non sempre, anche lei ha sbagliato alcune volte e quasta la rende ancora più umana e fantastica.

signora detassis, the hours dovrebbe essere nella sua top 5, neanche top 10. quel film è un capolavoro della femminilità. streep + kidman + moore: perfezione

Otis ha detto...

beh oddio, non è che la streep non abbia mai sbagliato un colpo, ma è giusto premiarla perchè è una grande interprete del cinema mondiale!