domenica 13 settembre 2009

CIAK IN MOSTRA: Premi e conclusioni







In attesa delle polemiche che arroventeranno le pagine del giorno dopo sull'esclusione di Baarìa di Giuseppe Tornatore dai Leoni, comunico il mio disappunto personale (condiviso da molti) per l'assenza di Lourdes dai premi della 66esima Mostra. Ma gli equilibri di una giuria sono delicati e, in fondo, ha vinto uno dei film più belli, Lebanon (foto sopra), e c'è poco da lamentarsi. Tra tanto impegno, fa molta allegria il Premio della Giuria a Soul Kitchen di Fatih Akim che diverte e appassiona golosamente: cucina e ricette sembrano essere il nuovo modo scovato dal cinema per sfuggire al grigio quotidiano. E poi finalmente si sono accorti tutti della bravura sottotraccia e piena di classe di Colin Firth premiato come migliore attore per A single man, l'esordio "elegantissimo" (fin troppo?) dello stilista Tom Ford. Meno comprensibile (se non per italica consolazione) aver premiato la Xenia Rappoport di La doppia ora piuttosto che l'eccellente Margherita Buy di Lo spazio bianco. Senza contare la gaffe di aver premiato Jasmine Trinca come attrice emergente, come se La stanza del figlio, Il caimano e Romanzo Criminale li avesse girati un'altra. Ieri sera sono andata a letto stremata dalla kermesse (e ancora sotto ipnosi per The Hole di Joe Dante in 3D), vagamente inquieta per l'immobilità facciale di Sylvester Stallone, tanto botulinato da sembrare il mascherone di se stesso. Sul tappeto rosso faticava persino a guardarsi intorno e a sorridere ai fan. Peccato, ci piacerebbe vederlo invecchiare sereno il nostro Rambo, ci piacerebbe ritrovarlo fuori dalla giungla, in un ruolo maturo, pacificato con l'età, un sessantenne che non teme di esserlo e che per questo sarà più Rock(y).

7 commenti:

Anonimo ha detto...

Il premio alla Trinca come emergente è imbarazzante...ma chi l'ha dato? un ubriaco? quella è dal 2001 che sta in giro, che tristezza, e meno male che questi sono esperti di cinema
Liva

Anonimo ha detto...

SI MA NON DIMENTICHIAMO CHE INDIRETTAMENTE SI è DATO UN PREMIO ALLA MEDUSA! OOOPS... dimenticavo direttore Detassis che lei gioca in casa!

Box ha detto...

Come ha fatto la giuria a dimenticarsi dei capolavori precedentemente interpretati dalla trinca?mannaggia...potessi dimenticarmene anch'io...

Anonimo ha detto...

scusate ma La stanza del figlio, premio a Cannes, Romanzo criminale, La meglio gioventù e Il caimano..non mi sembra proprio emergente, siate obiettivi..ma che premio è? Ridicoli

Anonimo ha detto...

Direttora,

ho visto Lourdes e devo dire che è un piccolo grande capolavoro. Pochi riescono a stare su quella linea sottilissima che separa il RITO dalla SPERANZA qaundo si parla di fede. Bravissima la regista che azzecca ogni inquadratura con quel finale stupendo.

Beps

gianfelice ha detto...

si mi dispiace molto per baaria... non li ho visti, ma secondo me i premiati comunque saranno molto belli... forse il leone d'argento a baaria ci stava

KK ha detto...

Gentilissima sig.detassis essendo la direttrice artistica del rome film festival potrebbe darci una piccola anticipazione e dirci se robert pattinson e il cast di new moon saranno a roma durante la terza settimana di ottobre?charlie bewley(demetri in new moon)ci ha gia informato che lui ci sara,ma non sappiamo altro..la ringrazio anticipatamente

KK a red hooded extra in New Moon