mercoledì 6 maggio 2009

Lezioni di cinema: CASTELLARI + TARANTINO = CULT?


Dopo Grindhouse - A prova di morte, Quentin Tarantino torna al Festival di Cannes con il nuovo film: Inglourious Basterds (erroracci voluti) con Brad Pitt, Diane Kruger e il fidato Samuel L. Jackson, remake di un film italiano del 1978, Quel maledetto treno blindato di Enzo G. Castellari.
Su Ciak di maggio è proprio il regista romano riscoperto da Tarantino a raccontare la sua vita nel cinema, dagli inizi col padre regista e lo zio attore fino al set di Inglourious Basterds per un doveroso cameo voluto dallo stesso Tarantino, suo grande fan fin da tempi non sospetti: «Sono arrivato all'aeroporto di Berlino - ha raccontato a Ciak Castellari - e ho trovato in attesa un pulmino tutto per me, con sul sedile due buste: in una il compenso anticipato, tremila euro al giorno per tre giorni, nell'altra l'intera scena che mi riguardava con mappe e guide della città e un cellulare con tutti i nomi memorizzati della troupe. Mi è venuto da ridere: proprio come in Italia». E così ancora una volta Tarantino omaggia il cinema italiano preparando l'ennesima personale rilettura del cinema di genere e dopo noir, pulp e kung fu, Le iene, Pulp Fiction e Kill Bill, ora è la volta del war movie alias macaroni combat. Che ne pensate? Febbre d'attesa o l'ennesima Tarantinata?

13 commenti:

Anonimo ha detto...

Per me già film di culto, con Brad Pitt poi...io mi fido di Tarantino...non vedo l'ora di vederlo...
Ronin

Anonimo ha detto...

aspetto il ritorno di tarantino dai tempi di jackie brown - non ne ha + azzeccata una sfido chiunque a smentirmi KL88

Anonimo ha detto...

Io con Tarantino ho un rapporto di amore/odio: odio tutto ciò che lo circonda prima dell'uscita di un suo film, perchè è talmente sicuro di se e strafottente che mi fa incazzare. Poi esce il film e come una sgualdrina mi (s)vendo e esco dalla sala in preda a deliri!E' un cazzone, ma sa fottutamente il fatto suo e dietro la macchina da presa dà il meglio di se!!!
Un vero bastardo!

Beps

Anonimo ha detto...

Tarantino è il regista piu sopravvalutato della storia del cinema,totalmente sopravvalutato
NIK

pilloledicinema ha detto...

Che vi devo dire, a me Tarantino piace. Suscita discussioni e polemiche ma alla fine i suoi film stabiliscono linguaggi ed introducono mode a livello mondiale.
Il remake del film di Castellari? Certo che lo aspetto! Sarà l'ennesima Tarantinata? Speriamo!
Ed anche le polemiche al cinema Italiano di qualche anno fa con questo film hanno un sapore tutto diverso.
Ciao

Anonimo ha detto...

Dire che non ha più azzeccato un film da Jackie Brown, mi sembra un po' affrettato.
Ha invece la stessa capacità di Godard di trarre dai generi e dal cinema più misconosciuto, idee, personaggi e situazioni che il suo stile fortissimo trascende completamente.
Il suo cinema ruba continuamente, senza sosta e trasforma tutto in qualcosa di singolarmente originale.
Poi può non piacere, ma il suo è sempre un approccio consapevole.
Spesso ci si lasci atrarre in inganno dalel sue sparate, ma i suoi film sono altra cosa.
Difficle dire che Kill Bill non sia una delle epopee più originali degli ultimi 10 anni.

MarcoAlba

Anonimo ha detto...

Originali anche no, visto che trattasi di copia incolla di altri 100 film del passato e fotocopia di un film orientale di qualche anno fa!!!!
Pulp e cult si, ma di originale nel cinema di Tarantino c 'è ben poco (Jackie Brown a parte).

Beps

Anonimo ha detto...

Non è il remake del film di castellari,poi non capisco se tarantinata è detto in modo negativo o positivo.
tarantino ha fatto 5 film,3 sono capolavori,gli ultimi due sono buoni film che possono anche essere criticati,si tratta di un grande regista,ho molto fiducia in questo film,Brad Pitt è un grande attore.


credo anche che dopo le dichiarazioni fatte sul cinema italiano,tarantino si sia fatto molti nemici in italia.
Antonio

Anonimo ha detto...

Se Tarantino ha fatto tre capolavori, Peter Weir quanti ne ha fatti? Almeno otto? Tarantino è un ottimo regista che sa fare il suo mestiere, nient'altro, come lui ce ne sono molti altri... Le iene, Pulp Fiction e Jackie Brown sono tre grandi film, ma Kill Bill? La seconda parte è imbarazzante, il dialogo finale è ridicolo...Tarantino è furbo, più che altro
Roy Batty

Anonimo ha detto...

tarantino ha fatto 5 film,
3 capolavori su 5 film è una grande media,kill bill è un film unico diviso in due parti perchè durava troppo ma è un solo film
antonio

Daddun ha detto...

Speriamo!!!!

yesxjud ha detto...

Io logicamente non ho ancora avuto modo di vederlo, se non quel poco che regala il trailer, nel quale però devo riconoscere la venatura psicotico.schizzofrenica del Pitt che tanto ho amato in film come Seven,Fight club e The Snatch. Detto questo a Tarantino un capolavoro non l'ho mai visto girare, buoni film sì, interessanti tematiche e argomenti di discussione, certo. Un capolavoro però seocno me è un'altra cosa, un capolavoro è qualcosa che cambia e arricchisce l'umanità e nella storia del cinema sono stati ben altri. Tarantino è un simpatico quanto zingaro (per via delle correnti artistiche che sfociano in lui), racconatatore di tumulti sociali tipici del ghetto della violenza quale emncipazione e della introspezioen della sofferenza e della furbizia. Kill Bill, Pulp fiction Le Iene, gra bei film. l'Ultimo " A prova di morte" mi ha fatto inorridire a metà tra uan pubblicità a basso costo e Charlie's angels anni 70 con una spruzzatina di hostel e Power rangers. Vediamo come sarà questo "inglorius Basterds". Ioattendo spereanzoso che la vena zingaresca di Tarantino non si sia esaurita.

Anonimo ha detto...

grindhouse proprio non m'è piaciuto... a giudicare dal trailer sembra meritare la visione... sperando mantenga le aspettative già medio-alte